Mi sembra giusto instaurare una tradizione. Credo nei piccoli riti quotidiani. Quindi, vi lascio quello che mi è scaturito ieri sera, durante l’incontro bisettimanale della Tribù dalle pupille ardenti, il gruppo di amanti della poesia che si riunisce a Macerata per discutere della propria esperienza del mondo attraverso le parole.

tribu_2008_4.jpg

L’argomento di questa volta era “I SENSI”. Naturalmente, non è che un abbozzo, c’è da lavorarci su, ma spero che vi piacerà:

ho conosciuto mani invecchiate
nell’intervallo di sfida
una tenda spessa che chiude
al giorno che frigola fuori
smarrito tra le dita il gusto
di delinearmi in luce
e nel buio delle onde residue
che incidono ancora la stanza
represso la rarità delle idee
nelle macchie degli occhi

no
respinto all’orlo
ogni scampolo
tagliato lungo il tratto
della cecità
sebbene la lacrima tenti
sulla strada pietrosa
discendente nell’ansia
boschiva di un sonno tremato
rapinato a colmo del vuoto

Annunci