lo sguardo traccia fuoco
sulla terra inclinata
che giova alla pioggia
in evaporazione
ma appare frenata
a contatto ibrido
con la pelle al ritmo
delle cosce a pelo d’erba

ci sfugge divincolando
tra rughe di rocce
accidentato il viaggio
di un cavo d’occhio
che cerne il paesaggio in ombre
inchiesta del crisma di pace
che si reclude nella colla
della notte

Annunci