nel raduno informato delle idee
tutto accade senza preavviso
tutto diverge consentendosi alibi
nel lutto della mezz’estate
decade anche la tregua delle imposte
si nega anche il rovello crudo
di inneschi e umidità deposte
nel deposito di intenzioni e ristagni

il telefono squilla e il filo è reciso
la paradisiaca quiete ci strangola
quando l’afa non è sufficiente
allora ci si scortica come conigli ipertesi
nel nesso non c’è rimedio implicito
c’è ridicolo il podio sgretolato
sverniciato dell’onore

Annunci