Oh, finalmente! Babbo Natale è passato a portare i suoi doni, ed ora che siamo fuori tempo e fuori moda,  vi trascrivo la cosetta scritta l’ultima sera della Tribù, dedicata proprio a San Nicola CocaCola (che tanto americano non sarebbe proprio…).

ci ho provato ad innumeri incroci
tracciando lettere sulla condensa
pregando più forte della neve
slittando e tritando frutta secca
a tenere calda dentro la speranza

mi hai guardato concedendomi tempo
ad accumulare terriccio e proteggere
la semina per un aprile in odore
di luminosità, sebbene le fette
si assottigliassero
di pasto in pasto
hai prestato linfa
e concimato

quando mi è germogliato tra le mani
mi hai permesso di crederlo mio
ed oggi mi si stampa sulla schiena
come una carezza tatuata
a petali gonfi di profumo

il gelo non ne scrive la fine

Annunci