Vi ripropongo una poesia di qualche tempo fa, accompagnata dalla versione inglese gentilmente concessami dalla mia traduttrice preferita… Spero che vi piaccia.

IN A LINGERING MORNING

by a hamper of the mist
a flow of light has overflowed
describing the plain and
making me alone, hanging by the slop
still crest between me and job
the spirits of dampness overflying
the pave and thorn bushes, as for
a walk in a lingering morning
within the shadow of a half hill
us circled by the jump of a fox
trusting in the mushroom’s path
in a time where to confine oneself
and wait

* * * * *

IN UN MATTINO D’INDUGI

da un inceppo della nebbia
è traboccato uno sgorgo di luce
descrivendo la pianura e
facendomi solo, appeso al greppo
ancora crinale tra me e lavoro
gli spiriti d’umido sorvolavano
l’asfalto e le rovaie, come per una
passeggiata in un mattino d’indugi
nell’ombra di mezza collina
noi cerchiati dallo scatto di una volpe
fiduciosi nel sentiero dei funghi
in un tempo da recludersi
e aspettare

Annunci