Tag

, , , , , , , , , , ,

Cari amici di “Perigeo” (Radio Linea, h. 18.15), anche noi oggi faremo il nostro modesto omaggio a tutti coloro che hanno sofferto a causa dell’Olocausto e che vengono commemorati oggi nel Giorno della Memoria, e lo facciamo con un invito al cinema. Sarebbe stato propiettato stasera, ma per motivi tecnici slitta a domani l’incontro al Cine-Teatro Arlecchino di Monte Urano (FM) dove il Cineforum locale propone il film “Il canto delle spose”, realizzato nel 2008 dalla regista Karin Albou grazie ad una collaborazione franco-tunisina. La storia raccontata è quella toccante dell’amicizia tra Nour, musulmana, e Myriam, ebrea, nella Tunisi del 1942 occupata dai nazisti, le quali si trovano a vivere in prima linea le contraddizioni e gli orrori della seconda guerra mondiale, descrivendo come sia sottile spesso il confine tra “buoni” e “cattivi” quando in ballo ci sono conflitti ancor più antichi e radicati dell’antisemitismo tedesco. Ma tutto questo viene visto nel film dal punto di vista femminile, dall’ambiente ovattato delle case in cui le donne vivono recluse, a completa disposizione dei propri uomini, e quindi la Albou, filmmaker francese ma algerina di nascita, si fa portavoce non solo della volontà di sconfiggere la violenza contro gli ebrei ma anche della liberazione femminile. Lo spettacolo inizia alle ore 21.30, il biglietto d’ingresso è di € 5,00. Info: 0734.840143.

Il canto delle spose

Il canto delle spose

Annunci