Iniziano i preparativi per il terzo appuntamento del quarto ciclo del laboratorio di lettura critica “I libri per l’isola deserta”, intitolato quest’anno “Human Landscapes – Paesaggi Umani”, e promosso dall’Associazione culturale “Licenze poetiche” con il contributo ed il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Tolentino, per il tramite e la preziosa collaborazione della Biblioteca Comunale Filelfica.
Il libro di cui si occuperanno giovedì 18 Marzo i partecipanti al laboratorio sarà “Body Art” dello scrittore americano di culto Don Delillo. E’ una scrittura minimalista quella che lo scrittore newyorkese riversa in questo breve ma intenso romanzo. Parte da momenti di normale consuetudine per costruire storie psicologicamente corpose, dove l’intreccio dei dialoghi ha la sonorità dei film. De Lillo è un profondo conoscitore delle miserie della società americana, della quale ne tratteggia nevrosi e speranze, limiti e ambizioni con una narrazione veloce, sintetica, essenziale. Forse all’eccesso. La sua prosa descrive l’america per gli americani, in modo che essi ci si identifichino con naturalezza attraverso i meccanismi linguistici che paiono dei tic, dei modi di fare in cui è solito riconoscersi il popolo americano. La storia racconta di un lui e lei che vivono assieme, fino a quando lui decide di farla finita con la sua esistenza. Lei percepisce quest’assenza in maniera drammatica, fino a immaginare la presenza di uno sconosciuto nella sua casa. Lentamente, il dolore per la scomparsa del coniuge lascia il posto all’analisi delle tracce di questa strana, inquietante presenza nella sua casa. Forse non solo immaginata. La storia prosegue quasi surreale, ma la trama, in De Lillo, sembra quasi superflua.

Come sempre Marco Di Pasquale farà da catalizzatore e stimolatore degli spunti di riflessione provenienti da chi, avendo letto il libro, interverrà al laboratorio portando il proprio contributo critico.

Laboratorio alla Filelfica

Laboratorio alla Filelfica

Annunci