Tag

, , , , , , , ,

Secondo lo spirito di “Perigeo – il giro del mondo in radio” la bellezza passa per l’incontro di molte persone, di culture e stili diversi, ognuna con un pensiero che aiuta la comunità a crescere e rafforzarsi, proprio grazie alla diversità. Questo è lo spirito anche di una bella mostra che è stata appena inaugurata ad Ancona, alla Mole Vanvitelliana, importantissimo catalizzatore di significativi percorsi artistici. Il titolo della mostra, che sarà visitabile fino al 9 Maggio, è “Arrivi e partenze Europa” e racchiude in sé il lavoro e l’elaborazione di ben 68 artisti in rappresentanza di 16 Paesi, dall’Austria a Cipro, dalla Slovenia all’Irlanda, selezionati da due curatori Andrea Bruciati e Walter Gasperoni in circa due anni di ricerca, per fare il punto della situazione sui massimi livelli dell’arte contemporanea europea. Più di quaranta infatti le gallerie coinvolte: da Parigi, a Madrid, Atene e Stoccolma,Vienna, con il risultato finale che si realizza in un coraggioso percorso espositivo, ideato da Roberto Bua e Joan Martos. 150 oggetti artistici vengono disseminati lungo le sale vanvitelliane di pietra cruda, senza un tracciato definito: infatti qui è fondamentale il transito e non la permanenza ed ogni quotidiana certezza si allontana verso un futuro che non conosce confini. Certamente una mostra che apre un importante canale di dialogo con l’attualità che ha già in calendario un nuovo appuntamento per il 2011 con la mostra dedicata ai paesi del Mediterraneo. “Arrivi e partenze Europa” sarà visitabile dal martedì al venerdì tra le 16 e le 20, il sabato, la domenica e i festivi 10-13/15-20, per informazioni e prenotazioni allo 071.2225031 o www.fondomole.it.

Advertisements