Perché il tempo cambia e la schiena sente la nuova pressione, inarcando la volontà fino a somigliare ad un urlo che esplode però in schianti misurati. Perché oggi non appartiene a domani ma ne osserva gli indizi e ne parla con convinzione. Perché i muri possono crollare e le lavagne non stridere al moto sottile del tuo gesso. Perché la pioggia nutre la mente ed i germogli sono già spuntati.

Annunci