Stavolta degustazione molto più breve. 116 pagine, più copertina che volume. “Io e te” di Niccolò Ammaniti, un breve atto teatrale quasi, chiuso in una cantina, stretto in un’età che lo scrittore esplora di frequente.
Una sorta di ossessione a capire quale sia il confine tra io e tu, tra il perimetro invalicabile della solitudine e slancio alla condivisione, a legare un contatto difficile a causa di ciò che non si dimena dentro un ragazzino alle prime armi con la vita.
Prima visto il film, poi letto il libro. Due cose diverse ma con la stessa intenzione di penetrare quel reticolo di membrane e veli, di smottamenti del cuore che ci fanno franare dalla fanciullezza all’età dello stare con gli altri, liberi e consapevoli, forti di sé, pur tenendo sempre a mente la fragilità che ha limato i nostri caratteri e ci ha forgiati adulti.

Niccolò Ammaniti - Io e te

Niccolò Ammaniti – Io e te

 

Annunci