starsene come un’indolenza sul fresco della sera che addensa dalle nubi; parlare come un flusso che assottiglia nei riflessi pronunciati verso i propri ascoltatori; cadere nell e ore tarde sorprendendosi dell’instancabile ovvietà, indignando per l’angustia dei panorami disponibili; tradire un desiderio di riposo, che se deduca una sazietà da stappare a tempo debito

Annunci