Odessa/Donetsk/Slovyansk

a contatto con la sconfitta che
quando suscita luce atterra
dall’innesco che zittisce
un rassegnarci

alla resa, all’eclisse come sportello
sull’urlo che avvampa piazze radure
lieve combustione seduce ogni stanza
si opponga, inzuppa anche le paure

è fugace ma insegue la fame
affonda negli occhi la voracità
di cui issiamo la scure

Annunci