ma se quando dalle spalle ti scrolli i piedi del destino, che ben piantati sono sul tuo umore e pare che non si possa resistenza alcuna, comunque se le vene non tornano uguali, non emettono più quel frinio di ieri e dei giorni cancellati, allora mi dici è inutile che le unghie spicchino il volo per concluderlo in un palmo spento di suolo dove neanche ti segneranno un confine, dove non pianterai le ossa a farne fiorire futuro

Advertisements