nello sbriciolio degli occhi
stride un rischio scorsoio
l’austera esasperazione a perdersi
dentro dove non c’è strada
soltanto un fossato d’oscurità
pronta ad escluderci dal disegno
di un lampione a dominio di un piazzale

siamo nel pugno di un dovunque
senza perimetro, restassimo almeno
convinti dell’utilità

Annunci