Tag

, , , ,

Questa settimana la maggior parte degli studenti italiani è tornata tra i banchi ed anche noi, diligenti, riprendiamo le nostre attività di Poesia Domani, recando nello zaino un testo di un’autrice nordirlandese molto conosciuta ed apprezzata fuori dall’Italia, Medbh Mcguckian, allieva del Premio Nobel Seamus Heaney, inafferrabile esploratrice dei meandri della sensibilità femminile e assorta ascoltatrice della voce della naturalità. Ecco una poesia tratta dalla prima raccolta di sue traduzioni pubblicata nel nostro Paese, dal titolo Passione per l’aria, uscito per la Trauben edizioni, che racconta la relazione contraddittoria e delicatamente appassionata con la procreazione e con le sensazioni collegate alla maternità:

ROSA SBOCCIATA

La luna è il mio secondo volto, il suo lungo ciclo
ancora rinchiuso sotto chiave. Sento la pioggia
come un vestito indossato, la stringo
come un libro al mio corpo.

La testa di lui è lì quando lavoro,
segna le mie lettere con un punto interrogativo;
le sue mani cercano d’afferrarmi come aria razionata.
Giorno dopo giorno lo lascio andare

finché divento una donna, o anche meno,
una casa non del tutto arredata
giunta da un altro secolo in cui
sono un’invitata alla mia infanzia.

Ho fatto crescere le parole internamente
in uno stato di non nascita,
una rosa sbocciata da tutti i lati
ha detto tutto quel che poteva.

Medbh McGukian

Medbh McGukian

Annunci