Dopo le preselezioni per il primo Duma Poetry Slam, prende il via NON E’ UN PAESE PER VERSI, rassegna di ibridazioni poetiche, organizzata da Umanieventi, in collaborazione con Licenze Poetiche e LIPS – Lega Italiana Poetry Slam. Ed iniziamo appunto con una competizione a colpi di versi, dedicata a chi ha al massimo compiuto i 30 anni! Come funziona? Semplicissimo: 3 minuti a disposizione per ogni concorrente; unico strumento utilizzabile, la propria voce, per declamare i propri testi. Prima un girone eliminatorio e poi secondo turno per assegnare la vittoria. Chi valuta le poesie? Una giuria popolare, estratta a caso tra il pubblico, autorizzato ad esprimersi liberamente, applaudendo o fischiando i concorrenti.
A proposito, ecco la lista dei pretendenti alla vittoria: Francesca De Luca, Ylenia Gazzella, Lorenzo Fava, Simone Sanseverinati, Mario Mogno, Leonardo Sacchini, Alessandro Bruni, Alessandro Scanu e Khalil Zemzemi.
La serata scalderà i motori con un apericena + music selection (dalle 20.30), per continuare alle 22 con la gara vera e propria.
La serie di incontri continuerà, sempre al Circolo Arci DUMA, sempre alle ore 22, previo apericena a chilometro zero e selezione musicale, per altri tre appuntamenti, tra marzo e aprile, con l’anconetana Francesca Gironi, il senigalliese Andrea Mazzanti ed il sottoscritto piceno-maceratese, impegnati a fondere e far dialogare la poesia con altre forme d’arte, dal video alla musica, per creare un’atmosfera speciale ed affascinante. Quindi… vi aspettiamo!

Non è un paese per versi

Advertisements