ti sono scivolato in grembo
come il rumore del risveglio
dapprima senza clamore,
in incertezza quasi arreso
ma diverso il tuo avviso

allora mi sono riconosciuto
nella pupilla senza spina di mali
mi hai fissato come brilla l’alba
dopo una pioggia di bombe
ad una colazione di pace

come brilla l’alba

Annunci