accucciati l’uno sull’altra confrontiamo
i calcoli di tempo sulle cinque
dita, ma poi non basta e occupiamo
entrambe le mani con manciate di ricordi
in progressione cronica di declino
a schiacciare tendini e sterno,
a stremare la serena respirazione

Annunci