le voci tornano vicino a vergare
sul foglio del mare un fascio di onde
che pensavo infrante in risacche
di suono senza segni di eco, ma
eccole, con frequenze forse contrarie
a lottare con la piega incauta
del fragore che ci vuole annegare