scrivere la vita sulla lingua immota per darle innesco, farla lambire, scattare, frustare, schioccare come un martello sul terrore delle bocche svuotate da grida e preghiere, abbattersi sugli occhi infranti dall’impatto della loro superbia con la cecità della vendetta, un gesto che stordisce a caso, a spezzare chi la vita l’avrebbe dovuta premiare e non prezzare

Der Golem

Annunci