Tag

, , , , ,

da questo ritaglio di mondo ci dispiaciamo che le stelle inciampino e si allontanino in direzione inversa a noi, quasi sprofondassero nello stomaco del cosmo fino a consumarsi nel succo nero del tempo, fratturato il ripiano d’eterno su cui stavano da sempre appoggiate
mentre noi ci disperiamo soli contro il risucchio che cancella i giorni alle spalle
ma ci incateniamo con le mani, le caviglie, le sedie, i commenti bisbigliati per non interrompere il concerto dei loro gesti, piano contrabbasso e batteria, per cui tutto fa appiglio pur di frenare la corsa, rallentare il giro delle costellazioni, trattenere il ritiro della notte