Tag

, , , , , , , , ,

In quei momenti esatti quel dolore parla come una luna muta, seguendo la curva disfatta degli occhi che si arrendono alla gravità: impossibile non schiacciare la testa svuotata alla parete, spargere capelli sul tavolo da lavoro, non tollerare lo schiaffo insistente che i loro tentativi di distrarti tracciano sulle guance
Sono affronti le cene consolatrici, sono frastuono le mosse di labbra penose, la crudeltà delle passeggiate a bordo spiaggia a sgranare in commenti e conteggi
Non appaga piombarsi ad una panchina per non farsi investire dal desiderio di soffocare, spegnere le luci in ogni stanza del giorno e sigillare il nero anche su di noi, su ciò che dicono resti