ci si è salvati in capriola come abili spie sfuggite dal freddo, abituati a vivere anche più di due volte, quella volta che schivammo i giorni di falce lanciati a stralciarci le intenzioni
successe durante quella notte spoglia in cui fissammo a lungo la luna: la sua luce piena si mosse e svuotò la volta scoprendo i fili ad allineare il nostro zodiaco
probabilmente la lama era smussata e lo strappo ai tendini sarebbe stato ancora più urlato, una fitta a morte che ci dovevamo evitare per avventurarci ancora giù per la rampa di slancio

Solo il penitente potrà passare