POESIA DOMANI N. 189

Benvenuti a questo nuovo mercoledì di idee, spunti, sprazzi e sollazzi di versi, nella nostra consueta vetrina di Poesia Domani, il settimanale della poesia in atto.
Già oggi siamo pronti a prendere un treno verso Trento, dove, fino a venerdì 16, novembre si terrà il V Congresso internazionale di SEMPER – Seminario permanente di poesia diretto da Pietro Taravacci e Francesco Zambon intitolato “Gli attrezzi delle muse. Itinerari tra poesia e musica”. Il Congresso, organizzato con il supporto del Dipartimento di Lettere e Filosofia, del CeASUm – Centro di Alti Studi Umanistici e di LABORLET – Laboratorio letterario, si articola in tre sessioni, una dedicata al Medioevo e al Barocco, una dedicata al rapporto tra poesia e musica d’Arte nel Novecento, una dedicata al rapporto tra poesia e canzone pop. Ventisette relatori si alterneranno per indagare i diversi aspetti di un rapporto, quello tra poesia e musica, che è da sempre una delle costanti della dimensione lirica.
Se invece il nostro mezzo di trasporto ci scorrazza fino a Roma, sempre oggi, ma alle 18, alla Biblioteca hub culturale “Moby Dick”, potrete incontrare Claudio Damiani e Arnaldo Colasanti che parleranno di La vita comune, una raccolta di poesie del primo, commentate dal secondo, in cui «è contenuto un unico paradigma: la poesia è utile alla vita, è un’esperienza per tutti spendibile e mai astratta». Modera l’incontro Simone Di Biasio.
A Faenza, invece, ci potremmo andare sempre stasera alle 21, per andare a sentire Melania Panico, ospite della rassegna POETRY, al Bistro Rossini di Faenza, in cui si parlerà della sua ultima pubblicazione (Non ero preparata, La Vita Felice, 2018). Open Mic per tutti in coda.
Ultima segnalazione, la bella serata che vi aspetta al Circolo Virtuoso “Il nome della rosa”, a Giulianova (TE), venerdì 16 alle 21:15, con il “Krokodilintour”, la serie di appuntamenti in giro per l’Italia con la performance in voce creata dal poeta pescarese Dimitri Ruggeri per far conoscere il suo ultimo libro: andate!

Krokodilintour – Dimitri Ruggeri

Annunci

AMBIZIONE SCHE SCOLA

il lato della costola
dove allegano fragole
passa la spugna e Continua a leggere

POESIA DOMANI N. 188

Bentornati a tutte e tutti a Poesia Domani, ossia sulla nostra paginetta dedicata ogni mercoledì mattina all’osservazione di ciò che di versificatorio gira per la nostra martoriata, struggente Italia.
Oggi cominciamo il nostro viaggio dall’attivissimo capoluogo emiliano, e precisamente dallo spazio Binario 69 di Bologna che, stasera alle 21, ospita lo Zoopalco Poetry Jam, che replica la serata d’apertura di tre settimane fa con una nuova sessione di microfoni aperti a chiunque voglia condividere e mescolare la propria esperienza di scrittura. La formula usata è: due round (alle 21 e alle 22:40), intervallati da BLACK IN / BLACK OUT, spettacolo di poesia e musica, di e con Nicolas Cunial, in cui viene inscenato il contrasto esistente tra la salute mentale e il modo in cui essa viene percepita dalla società. Con le sue poesie sciolte in musica elettronica, Nicolas Cunial intende mostrare e far sentire qualcosa di assolutamente inedito nel panorama della poesia orale. Al termine, “Il peso di una farfalla”, reading-concerto, con Fausto Berti e Matteo Zoppi, live set di Bube Mannocci, su testi di Erri De Luca e Giorgio Caproni.
Sempre nella città felsinea e sempre alla stessa ora (le 21), nello spazio di “Teatri di Vita” potremo assistere a Bello Mondo, una produzione Teatro Valdoca, definibile un rito sonoro, di e con Mariangela Gualtieri, la quale cuce versi tratti soprattutto da Le giovani parole ma inserisce anche poesie da raccolte precedenti, al fine di comporre una partitura ritmica che passa dall’allegretto al grave, dall’adagio fino al grande largo finale, col suo lungo e accorato ringraziamento al “bello mondo”, appunto, con la sua ancora percepibile meraviglia.
Per domani, giovedì 8 Novembre, spostiamo verso Firenze, alla Bottega Strozzi dell’omonimo palazzo, perché, alle ore 18, Jacopo Ninni e Sandra Salvato presentano l’ultima raccolta poetica di Antonella Palermo, La città bucata, edita da Interno Poesia. Antonella Palermo vive a Roma, dove lavora lavora come giornalista e conduttrice radiofonica. Ha realizzato letture teatrali di testi letterari ed è impegnata in progetti culturali sul mondo dell’infanzia.
Ancora per domani un appuntamento imperdibile: al caffè Il tempo del vino e delle rose di Napoli, alle sei di pomeriggio, il bravissimo poeta cubano Victor Rodriguez Nunez parlerà della nuova raccolta antologica di sue poesie tradotte in italiano La notte scritta male, tradotta da Emilio Coco per Raffaelli editore. In dialogo con il poeta interverrà Salvatore Musto, docente di Lingua e linguistica spagnola, e le letture in italiano saranno a cura di Marco Melillo.
L’ultimo incontro a cui vi invitiamo a prendere parte si svolge sempre domani, ma a Milano, alla Libreria Popolare di via Tadino, a partire dalle 18:30, per la settima edizione di “TU SE SAI DIRE DILLO” che si estenderà sulle giornate tra l’8 e il 10 novembre. La rassegna di quest’anno è dedicata alla memoria dell’amico e poeta Giuliano Mesa. In questa prima giornata, tra le tante attività, sottolineiamo l’inaugurazione con Biagio Cepollaro e Giorgio Mascitelli che leggono Giuliano Mesa;
il confronto tra il lavoro poetico di Giovanna Frene e Italo Testa; e poi il Bezzecca Lab con Donatella D’angelo.

Zoopalco Poetry Jam

IL GRADINO D’ECCITAZIONE

corri subito serrati in casa
assumi una guardia stretta
ché le ali degli occhi suoi Continua a leggere

INEDITI TRADOTTI SULLA RIVISTA RUMENA «TRIBUNA»

Non sarò mai grato abbastanza a Stefan Damian, professore universitario, poeta e attivo e curioso divulgatore letterario rumeno, che continua a leggere e testimoniare l’evoluzione della mia scrittura, proponendola nel suo Paese, in cui il movimento legato alla poesia vive un fermento incredibile, sperimentato durante le mie due visite e partecipazioni a festival, a Sighisoara nel 2015 e a Bucarest nel 2017.
Grazie anche alla rivista «Tribuna» e alla poeta Ani Bradea, per l’entusiasmo e l’accoglienza sulle loro pagine.

rivista Tribuna

Le mie poesie su Tribuna

 

POESIA DOMANI N. 187

Settimana di Halloween e fine del mese di ottobre: combinazione di paura e rito di passaggio, anche per tutti i seguaci, o inseguitori, come meglio credete di tradurre l’anglofono “followers”, della poesia, e noi di Poesia Domani siamo qui per orientarci insieme a voi tra i numerosi incontri a base di versi.
Come prima mossa, facciamo una visita nella capitale, recandoci al Palazzo Englefield, oggi alle ore 17:30, perla presentazione del corso “Verso dove? Orientarsi nella poesia contemporanea”, organizzato dal Centro di Poesia e Scritture contemporanee dell’UPTER Università popolare di Roma. Saranno presenti per spiegare le attività laboratoriali, Valerio Massaroni, Marco Giovenale e Benedetta Cascella, insieme agli altri docenti. L’ingresso è aperto a tutti e libero, ma è gradita la prenotazione a questo link.
In serata, ce ne potremmo poi andare in Friuli, alla ripresa della rassegna “FARE VOCI GORIZIA”, una serie di incontri a cadenza mensile che riparte stasera, alle 20.30, nella sede dell’associazione Nuovo Lavoro della città sull’Isonzo, con i poeti Laura Mautone e Semën Chanin, italiana e lettone, per un’occasione speciale di confronto e dialogo sull’arte della scrittura. La lettura dei testi sarà curata da Pierluigi Pintar.
Saltiamo quindi un paio di giorni, dedicati a castagne, vino cotto e quattro chiacchiere tra le dimensioni dei vivi e dei morti, ed dirigiamoci, per un’ultima segnalazione, direttamente a sabato 3 Novembre, quando a Parma verrà presentata l’antologia “Testimonianze di voci poetiche. Ventidue poeti a Parma”, repertorio di autori che hanno un forte legame di vita e di esperienza con la città verdiana. L’appuntamento è alle ore 18, al Mondadori Bookstore di piazza Ghiaia, con i curatori Luca Ariano e Giancarlo Baroni.

FARE VOCI GORIZIA